+33 5 49 74 19 18

Un Poco Di Storia

Bienvenue !

Il Castello:
Il castello di Chantemerle è stato costruito durante la restaurazione francese, tra il 1815 e il 1830. Si tratta di una proprietà privata visibile dalla strada tra i villaggi di Chantemerle e Breuil Barret. Questo palazzo ha caratteristiche comuni agli edifici di quell'epoca. Mentre la forma delle finestre dei sotto-tetti è abbastanza comune, la torre quadrata, è più originale, pur restando nello spirito del 19 ° secolo.
Il Castello di Chantemerle sarebbe succeduto ad una casa fortificata, circondata da un fossato, costruita a poche centinaia di metri nel luogo chiamato "Le Petit Chateau".

Costruito dal duca di Beauvilliers, il castello fu ereditato dalla famiglia Choiseul Harcourt a cui si deve l'elegante cappella di Chantemerle. I discendenti furono: la contessa di Hinnisdal, conte Bernardo di Avaray, conte des Moutiers, la signora de Laage de Meux e dal 1995 la signora Lelièvre.

Il castello è sempre stata una residenza secondaria riservata alla caccia. Il principe di Chalais (19 ° secolo), figlio del duca di Beauvilliers, veniva spesso in visita in questa dimora che aveva ereditato. Per facilitare le battute di caccia da lui organizzate nella foresta in cui gli ultimi lupi scomparvero intorno al 1880, ha creato il lungo viale, fino in fondo, attraverso i grandi boschi. E 'stato solo durante l'occupazione che dei rifugiati vi si stabilirono in modo duraturo.

Il castello ha una pianta rettangolare molto basilare. Coperto di ardesia, l'edificio si sviluppa su due piani, con un sottotetto sopraelevato. Quest'ultimo livello è illuminato da piccole aperture rettangolari sotto il bordo del tetto e da lucernari. La facciata è scandita da cinque campate. La campata centrale è quella più rilevante, risulta essere come un timpano che interrompe il bordo del tetto.

Per offrirvi il massimo comfort, il castello è stato completamente ristrutturato.

La Cappella:
La cappella, parte integrante del Domaine di Chantemerle, é una vera meraviglia artistica che conserva intatta tutto il suo splendore. La magnificenza del palazzo suggerisce che sono stati il dolore e il desiderio di commemorare la sua moglie scomparsa, che hanno ispirato il principe. In memoria di una duchessa sottratta troppo presto all'affetto del suo sposo. Già dal primo sguardo, l'interno colpisce il visitatore (che sia laico o religioso), che entra per la prima volta .

Le leggende della foresta:
Come la foresta di Brocelandia che ossessionava Merlino, la foresta di Chantemerle è ricca di leggende. Tra le più importanti, le più conosciute sono quella del cavaliere senza testa, quella del tesoro della fontana della foresta e quella della cerva bianca. Quest'ultima è una variante di un'antica leggenda del Poitou (/pwa'tu/).

La Chapelle
L'entrée de la chapelle
Les autres batiments